Microsoft testa il suo BitTorrent

30 07 2007

Microsoft ha rilasciato una versione preliminare di Secure Content Downloader (MSCD), un tool di file-sharing il cui principio di funzionamento è all’apparenza molto simile a quello di BitTorrent.
Attualmente utilizzabile per fare il download di Visual Studio 2008 Beta 2, MSCD viene descritto da BigM come un “peer-assisted download manager capace di scaricare in modo sicuro specifici file”. Più nel dettaglio, MSCD si connette agli altri client attraverso connessione peer-to-peer formando quella che BigM chiama “cloud”, ossia un “nugolo” di client.

“Le porzioni di file che state scaricando vengono trasmesse sia attraverso connessioni paritetiche tra client sia attraverso connessioni con il file server”, spiega Microsoft sul proprio sito. “Nei confronti degli altri membri del cloud il vostro computer agisce contemporaneamente sia come client che come server”.

A differenza di BitTorrent, una volta completato il download MSCD scollega l’utente dal cloud e, di conseguenza, interrompe ogni connessione da e verso la rete P2P: ciò significa che gli utenti condividono i propri file solo per il tempo necessario a scaricarli.

Microsoft avverte che il proprio tool P2P è pensato per gli utenti consumer, e potrebbe non funzionare con un firewall aziendale.

L’attuale Community Technology Preview di SCD scade il 23 agosto.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: