Un’alga preistorica ha il 10% del genoma uguale all’uomo

6 11 2007

Una piccola alga di quasi due miliardi di anni ha 10% del Dna uguale a quello dell’uomo!!! Scoperta di un gruppo di ricercatori che è riuscito a sequenziare i circa 15mila geni del microrganismo e a definirne le funzioni, trovando punti di contatto sia con le piante che con gli animali definite “sorprendenti”. L’alga presa in esame si chiama Chlamydomonas Reinhardtii (ribattezzata affettuosamente Chlamy dagli scienziati), è grande 10 micrometri (millesimi di millimetro), e si trova nel suolo e nell’acqua dolce.


Dal punto di vista dell’evoluzione si è separata dalle piante un miliardo di anni fa, ma ha mantenuto funzioni tipiche delle piante, come la fotosintesi, e degli animali, come le ciglia e i flagelli che utilizza per spostarsi. I ricercatori hanno esplorato il genoma di Chlamy per trovare affinità con gli altri organismi, trovando che il 35% delle sue proteine è ancora utilizzato dall’uomo e dalle piante di oggi, mentre un altro 10% è condiviso solo con l’uomo. Proprio da queste ultime proteine è stato possibile ricavare indicazioni su alcune malattie umane che affliggono le ciglia degli occhi ma anche quelle presenti nei reni. ”Anche se la Chlamydomonas è più una pianta che un animale, questi risultati sono sorprendenti – spiega Arthur Grossman dell’università californiana di Stanford – vent’anni fa nessuno avrebbe creduto che un alga avrebbe mostrato le stesse funzioni biologiche di un uomo”.
Oltre alle scoperte sugli uomini, lo studio ha svelato dettagli importanti anche sulla fotosintesi, di cui ha permesso di capire passaggi finora sconosciuti. Le nuove conoscenze, spiega Grossman, potranno essere utilizzate per aumentare la quantità di energia immagazzinata, ad esempio, dalle piante utilizzate per produrre biocarburanti.

Fonte: newton

Annunci

Azioni

Information

One response

12 02 2008
giovanni

Questa microscopica alga di 2 miliardi di anni mette in crisi sia la Bibbia sia la teoria di Darwin.La cosa più stupefacente è che ha il 10% del DNA uguale a quello dell’UOMO.
Il 35% delle sue proteine è usato ancora oggi dall’uomo e dalle piante.
Inoltre studiando questa alga di 10 micrometri si sono compresi alcuni passaggi oscuri della fotosintesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: