Tutti pazzi per lo scarabeo “domestico”

22 05 2008

 

Sopra Dynastes Hercules allo stato larvale

L’ultima mania in fatto di animali da compagnia sono gli scarabei Ercole (Dynastes Hercules), coleotteri grandi quanto un passerotto in grado – assicurano gli appassionati – di dare soddisfazione a chi li adotta perché “hanno un buon carattere e riconoscono chi si prende cura di loro”.

Questi insetti vivono solo nelle foreste dell’America centrale e meridionale e stanno facendo la fortuna di un colombiano che ha avviato un’attività di esportazione con il Giappone. German Viasus, 36 anni, è un ingegnere industriale che si è imbattuto per caso in un nido pieno di uova di scarabei Ercole, mentre stava facendo ricerche su sistemi ecologici di decomposizione di materiale organico. “Ho portato con me quelle uova e le ho accudite come fossero dei figli – ha raccontato Viasus all’agenzia AP – all’inizio non avevo idea di cosa sarebbe nato”.

Ci sono voluti 40 giorni perché le uova passassero allo stadio di larve e poi ancora un anno perché Viasus si trovasse in casa i coleotteri giganti. A quel punto ha pensato di avviare un vero e proprio allevamento e ha capito che il mercato giusto era quello giapponese. “Un giorno vennero in visita degli uomini d’affari giapponesi – racconta Viasus – e continuavano a guardare gli scarabei esclamando “Che carini!”.

Viasus colse l’occasione e cominciò a vendere gli insetti per un prezzo notevole, considerato anche il rapporto del peso colombiano sulla valuta statunitense. Ogni scarabeo Ercole costa 350 dollari e Viasus ne spedisce circa 300 al mese in Giappone.

La lotta all’illegalità. Viasus ci tiene a sottolineare che la sua attività è del tutto lecita e che, anzi, può essere un buon deterrente per l’esportazione illegale di specie protette. Ogni giorno la polizia ambientale colombiana scopre traffici per l’esportazione di ogni specie di animali dalla foresta amazzonica, uno dei luoghi al mondo con la maggiore biodiversità. “Io non prendo gli scarabei dal loro ambiente naturale. Dopo aver prelevato quelle uova, ogni animale che esporto è nato nel mio allevamento. Credo – sostiene l’esportatore – di essere di aiuto alla tutela dell’ambiente”.

Gli scarabei di Viasus arrivano in Canada e Germania ma non negli Stati Uniti, dove, nonostante gli imballaggi riportino chiare indicazioni del contenuto e tutta la documentazione legale, troppe scatole vengono lasciate nei magazzini per giorni e gli scarabei finiscono per morire. “In America ciò che arriva dalla Colombia è guardato comunque con sospetto e quindi fermato per lunghi controlli”, spiega Viasus.

I giapponesi sono i maggiori compratori degli scarabei. Secondo Gavin Whitelaw, un antropologo statunitense specializzato in cultura giapponese, citato dal Los Angeles Times, l’interesse degli asiatici per gli scarabei non è una novità: “I corpi degli scarabei ricordano le armature dei guerrieri Samurai. Non si tratta solo di una mania da ragazzini, fare collezione di coleotteri e altri insetti è parte integrante della cultura del Paese”.

La scoperta di Viasus ha avuto un riconoscimento dal governo colombiano. Il presidente Alvaro Uribe ha infatti creato una commissione per verificare le potenzialità del bio-commercio, poiché con le sue 35mila specie diverse, la Colombia è uno dei Paesi dalla maggiore biodiversità al mondo e il governo sta cercando di capire in che modo può sfruttare tale ricchezza esportando, in modo legale, piante e animali. Alcuni insetti, in particolare, sono molto studiati per la loro capacità di trasformare i rifiuti in fertilizzanti organici, come viene fatto normalmente con i lombrichi. Ma gli scarabei di Viasus sono diventati animali da compagnia: basta guardare in che modo l’allevatore li pulisce delicatamente con uno spazzolino da denti e offre loro pezzetti di mango e banana.

Fonte: repubblica

 


Azioni

Information

7 responses

23 05 2008
Claudia

Ciao!Il tuo sito mi è stato consigliato da due Giuly e Ally, dicendomi che forse puoi aiutarmi a ritrovare Stefano, mio figlio. Abita a Cesena da circa quattro anni, ora ha 23 anni, e non so nulla di lui da quando è lì. Credo non mi voglia più vedere, ma non posso essere sicura che sia proprio così. Sarei molto più tranquilla se qualcuno mi dicesse diaverlo visto e che sta bene, e soprattutto che gli dicesse che lo sto cercando in tutti i modi e che gli voglio bene. Nel mio blog ci sono i dettagli della storia, e il percorso di ricerca. Sarei felice se potessi aiutarmi, come puoi, sarà apprezzato qualsiasi tipo di sostegno. Grazie. Ciao!! PS= Scusa se non è un vero commento al tuo post…..

23 05 2008
davide

orribili………..ma meglio dei rettili

12 06 2010
ayrton

non e vero io li trovo bellissimi
anchio ne voglio uno!!!
solo che ce da aspettare

11 08 2010
Nicola

anche per me sono bellissimi e muoio dalla voglia di possederne ma non ho idea di dove e di come fare per acquistarli!
qualcuno può darmi una mano?

13 10 2010
senefara

Si, beh, potrebbe diventare un affettuoso animale da compagnia se non fosse per quella sua abitudine di far rotolare una palla di merda. L’importante è non insegnargli a dare bacetti quando è contento 😉

17 07 2011
domenico

non rotola palle di merda quello che lo fa è lo stercoraro questo come tutti gli scarabei del pianeta apparte lo stercoraro non rotola palle di cacca ed è un ottimo animaletto da compagnia è bellissimo e non è affatto aggressivo con l’uomo ma con i suoi simili si tra i maschi ci si litiga sempre spesso fino alla morte e quando un maschio rifiuta una femmina è capace di tranciarla in due
ma state tranquilli non accadrà mai al vostro dito…

18 12 2011
Lorenzo

He he , carino non è brutto come animaletto,anche se sinceramente non penso me lo terrei in giro per casa.
In giardino comunque ne ho sempre in giro parecchi,anche se non certo di queste dimensioni,il cervo volante è quello piu grande.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: